fbpx

Forum Terzo Settore e ASI insieme per coinvolgere attivamente il privato sociale post Covid


ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM


ASI, da poco entrata a  far parte del Forum Nazionale del Terzo Settore, sostiene così la necessità di coinvolgere attivamente (anche nella co-progettazione) il privato sociale post Covid. ASI d’altronde ha sempre creduto che pratica sportiva e solidarietà sociale siano due mondi che possano comunicare tra di loro.
Il Forum del Terzo Settore ha come obiettivo principale la valorizzazione delle attività e delle esperienze che le cittadine e i cittadini autonomamente organizzati attuano sul territorio per migliorare la qualità della vita, delle comunità, attraverso percorsi, anche innovativi, basati su equità, giustizia sociale, sport, sussidiarietà e sviluppo sostenibile. Principi che il nostro Ente ha sempre abbracciato. Il coronavirus ha piegato l’Italia, in ogni settore. Durante la pendemia, grazie alla presenza dei volontari sul territorio, sono stati distribuiti genere alimentari, è stato dato sostegno alle categorie più deboli. Il privato sociale è una risorsa che le amministrazioni devono coivolgere. Un pensiero, quello condiviso dal Forum del Terzo Settore, che trovano perfettamente d’accordo il presidente ASI Nazionale Claudio Barbaro.

“Dopo il Covid l’Italia dovrà rinascere, ricostruire la propria identità sia dal punto di vista economico che sociale, e per farlo avrà bisogno del Terzo settore, dei suoi valori, competenze e insediamento territoriale. L’ occasione del Recovery plan può servire a creare una rete di protezione sociale nazionale che possa connettere il Terzo settore con le istituzioni pubbliche per dare risposte ai bisogni dei cittadini e delle comunità”. Queste le parole di Enzo Costa, coordinatore della Consulta del Volontariato, a seguito dell’incontro che si è svolto nei giorni scorsi fra il Governo e il Forum del Terzo settore in relazione al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza in via di preparazione per il dopo pandemia. Parole che anche ASI ha dunque sposato. Oltre a Costa, Il Forum ha partecipato all’ incontro con una delegazione composta dalla portavoce Claudia Fiaschi, dal coordinatore della Consulta APS Giancarlo Moretti e dalla coordinatrice della Consulta Impresa Sociale Eleonora Vanni, insieme al direttore Maurizio Mumolo.

Il Forum ha puntato soprattutto su tre proposte: il completamento dei Livelli essenziali delle prestazioni (Lep), l’adozione di un piano d’azione nazionale per l’economia sociale, infine la creazione di una Rete di protezione sociale. “Le associazioni di promozione sociale», è stato il commento di Giancarlo Moretti, “duramente colpite dagli effetti della crisi, sono comunque al lavoro in questa delicata fase per dare aiuto con numerosissime iniziative di solidarietà e difendere la coesione sociale nel post pandemia. È quanto mai necessario completare l’implementazione dei Livelli essenziali delle prestazioni con una dotazione finanziaria adeguata”.

Fonte : ASI Nazionale

Iscriviti alla nostra newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l’erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM



ISCRIVITI AL CANALE INSTAGRAM



Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Instagram


GLI SPONSOR ASI & D.I.A.

CONTATTI 

Telefono:
02 56 56 75 40 / 081 37 99 043
Whatsapp:
+39 331 7995277
Info e assistenza:
info@asidanza.it
Uffici:
Via Sant' Antonio Abate N° 7, 84018 Scafati SA

ASI Danza

Settore Nazionale Danze Artistiche e Moderne di A.S.I.  ( Ente di Promozione Sportiva Riconosciuto dal C.O.N.I. )