Corso Online – DANZA CONTEMPORANEA
09:00 5 Dicembre 2020 to 18:00 12 Dicembre 2020

Corso di Formazione On-line

DANZA CONTEMPORANEA

Asi Settore Danze Artistiche & Moderne mette a disposizione per tutti coloro che vogliono diventare insegnanti di danza qualificati il corso di formazione in danza contemporanea.

Il corso sara’ suddiviso in tre livelli: principiante, intermedio ed avanzato.

Al termine della formazione il candidato dovra’ sostenere un esame pratico/teorico e dove dovra’ dimostrare le competenze acquisite durante il corso di formazione e le tecniche di insegnamento adoperate.

REQUISITI DI ACCESSO:

Conoscenza della danza contemporanea di almeno cinque anni di attività professionale.

 

OBIETTIVO FORMATIVO:

Assicurare unʼadeguata padronanza dei metodi e contenuti nonché lʼacquisizione delle conoscenze di base a livello storico, teorico, metodologico e pratico della danza contemporanea. Inoltre acquisire nozioni dellʼuso dello spazio, tempo e forma che sono gli elementi base che compongono la formazione di un danzatore nellʼambito della danza contemporanea.

Il candidato preparare una lezione di danza in forma pratica e teorica e inoltre dovrà sostenere un esame pratico e teorico della metodologia sulla tecnica della danza contemporanea con accenni storici studiati nella formazione. La valutazione di tale prova consisterà nel verificare la conoscenza delle caratteristiche principali della la danza contemporanea nello sviluppo in America che in Europa.

 

CORSO DI FORMAZIONE

DANZA CONTEMPORANEA

Tecnica Graham e Release / Floor work

 

Cenni storici sulla nascita e lo sviluppo delle diverse tecniche
Schema della lezione (tecnica Graham)

La lezione ha una durata che va dai 90’ ai 120’.

Durante la prima mezz’ora ci si dedica al riscaldamento, il resto è dedicato agli esercizi al centro ( o alla sbarra nei primi corsi) e alla composizione coreografica.

 

Struttura della lezione

Le lezioni si rivolgono ad allievi suddivisi in :

– corso principianti

– corso intermedio

– corso avanzato

 

CORSO PRINCIPIANTI ( T.Graham)

Una classe di Graham inizia con il lavoro al pavimento. Ci si concentra sul lavoro della schiena e sulle pelvi, con movimenti di contraction e release abbinati alla respirazione. Il respiro è l’ origine della contrazione e del release.

RISCALDAMENTO

A TERRA

Si eseguono esercizi base di contraction e release nelle diverse posizioni (I e II) su di un tempo che rimarrà costante.

Successivamente si passa al riscaldamento piedi ed ai piegamenti . Questi esercizi vengono eseguiti in I e II posizione , en dehors e in posizione parallela.

 

ESERCIZI DI TECNICA

SPIRALI ( a terra)

L’ origine del movimento a spirale è nelle pelvi. Partendo dalle anche , poi la vita, poi le spalle ed infine la testa ruotano a spirale sull’ asse della spina dorsale.

Le spirali caratterizzano la tecnica Graham e in un corso per principianti gli esercizi vengono eseguiti ad una velocità costante, nella tipica posizione con gambe che disegnano due angoli da 90° a terra.

 

IN PIEDI

Nella tecnica Graham è fondamentale il contatto dei piedi con il suolo. I piedi sono nudi e l’uso del tallone acquista un rilievo nuovo rispetto a quanto avviene nel balletto classico, in cui, tarso e metatarso, parti coinvolte nell’uso delle punte, vengono privilegiati rispetto al tallone, che tende a sollevarsi da terra. Nello stile Graham la battuta sul suolo dell’intera parte del piede e la costante relazione con il suolo, definiscono simbolicamente una ripresa di contatto con le forze naturali e concrete, in contrasto con il librarsi etereo del balletto classico.

 

Nei corsi per principianti gli esercizi possono essere svolti alla sbarra, successivamente , gli stessi, verranno svolti al centro. Si tratta di pliè e tendu nelle cinque posizioni tradizionali con l’ aggiunta della I e II posizione parallela. Vengono svolti utilizzando la coordinazione della respirazione e quindi delle contrazioni e del release.

 

GIRI

SI eseguono giri semplici, singoli, iniziando ad impostare le braccia secondo la tecnica Graham. Caratteristica dei giri è la pressione verso il basso.

 

CADUTE e ROTOLATE

Le cadute che caratterizzano la tecnica Graham, non sono mai eseguite in condizioni di rilassamento ed abbandono del corpo. Verrà spiegato attraverso esercizi base l’ utilizzo della contraction e del release che accompagna il danzatore al pavimento e lo riporta in piedi nella posizione di partenza.

 

CAMMINATA GRAHAM

Questi esercizi vengono svolti in diagonale , riguardano le diverse camminate nella tecnica Graham e nei livelli successivi diventeranno piccoli balzi con spostamento del peso.

 

ESERCIZI DI SWING E SWAY

Oscillazioni delle diverse parti del corpo, con forze che lavorano in opposizione

COMPOSIZIONE COREOGRAFICA

La parte finale della lezione , è dedicata ad una piccola composizione coreografica, più o meno complessa a seconda del livello di classe, ma che permette all’ allievo di sviluppare la fluidità di quanto appreso ed anche una certa musicalità.

 

CORSO INTERMEDIO

 

Quando ci si rivolge ad un corso intermedio, non cambia la struttura della lezione, dunque questa sarà caratterizzata da:

 

RISCALDAMENTO a Agli esercizi già elencati si aggiunge l’ impostazione delle braccia e della testa ed il lavoro a diverse velocità in sequenza, dimezzando i tempi.
Verranno svolti esercizi più complessi, che partendo dal movimento a spirale studiato in precedenza porteranno al giro.
IN PIEDI. Pliè , tendu, con coordinazione braccia e testa e combinazioni di contrazioni.
I giri si eseguiranno con le diverse posizioni di braccia previste dalla tecnica Graham, ( I, II e IV posizione) a diverse velocità e con accenti e cambi di direzione.
CADUTE e ROTOLATE. In un corso intermedio le cadute e rotolate sono precedute e seguite da sospensioni coordinate al respiro.
Si svolgono in diagonale, nelle diverse direzioni, a diverse velocità. In particolare si studiano i triplex con coordinazione braccia.
Nel corso intermedio si iniziano a studiare i salti della tecnica Graham, si tratta di balzi con contrazioni ( come il salto del bisonte), salti bassi e salti con cadute.
SWING and SWAY . Anche in questo caso gli esercizi assumono una complessità maggiore e vengono combinati con cambi di peso del corpo e con cadute.
COMPOSIZIONE COREOGRAFICA

CORSO AVANZATO

 

Nel corso di livello avanzato, bisognerà concentrarsi sulla fluidità delle sequenze di esercizi.

Dopo una prima parte dedicata al riscaldamento bisognerà iniziare ad accorpare gli esercizi fino ad ora appresi. Prestando attenzione a lavorare in opposizione, a curare le linee ( tipiche di questa tecnica) e a coordinare la respirazione nella contraction e release.

Ad esempio vengono eseguite camminate con cadute, swing con salti, esercizi in piedi con giri. Cosi facendo le lezioni si comporranno di piccole sequenze coreografiche.

 

COMPOSIZIONE COREOGRAFICA

Nei livelli avanzati oltre alla parte di creazione coreografica che si terrà durante la lezione è possibile analizzare elementi tecnici del repertorio Graham. Molte delle sequenze tecniche sono derivate dalle coreografie, come ad esempio le “ knee vibration” ideate dalla Graham per uno scopo espressivo in “ Errand into the Maze”.

 

TECNICA RELEASE

La Tecnica Release è uno stile di danza contemporanea nato negli Stati Uniti intorno agli anni ’70.

I presupposti fondamentali sono: recuperare l’ organicità del movimento, la fluidità, la scioltezza delle articolazioni, la consapevolezza del proprio corpo, dello spazio, del tempo, del movimento. Questa tecnica si basa non sul movimento imititativo, ma sull’ ascolto del proprio corpo e delle proprie sensazioni.Le radici di questo nuovo modo di danzare sono da cercare negli approcci allo studio del movimento umano di Feldenkrais, Bartenieff e Laban.

Questa tecnica , durante le lezioni viene spesso affiancata al Floor work(che ha come base il lavoro sul contatto con il pavimento e dunque la forza di gravità) e alla contact improvisation.

 

STRUTTURA DELLA LEZIONE

 

RISCALDAMENTO

Il riscaldamento inizia totalmente distesi e rilassati a terra imparando a “ sentire” ogni minima parte del corpo, a lavorare sugli allineamenti , a non creare tensioni nelle giunture dunque ad avere un corpo totalmente rilassato, tutto questo coordinando la respirazione.

ESERCIZI

Si lavora a piedi nudi e senza specchi, queste tecniche non si basano sul movimento imitativo, ma sulla percezione che il danzatore, allievo ha di sé.

Gli esercizi rigurdano

Centro del corpo e punti energetici
Spine movement
Spirali
Tensione ed abbandono
Connessione corpo – mente
Mobilità/Stabilità
Sforzo / Recupero
Contraction /Release

Questi saranno più o meno complessi ed articolati a seconda della classe

( principianti o intermedio/ avanzato)

Durante questo tipo di lezioni è molto importante che vi sia una voce guida, che dia degli input

all’ allievo per sviluppare il movimento in base ad alcuni elementi:

– il corpo

– lo spazio

– l’ effort

– la forma.

 

COMPOSIZIONE COREOGRAFICA

L’ ultima parte della lezione è legata alla composizione coreografica, si arriva a questo punto attraverso un processo creativo e non attraverso una serie di passi e sequenze studiate.

Il processo creativo attraversa 4 fasi:

La preparazione
L’ incubazione
L’ ispirazione
La verifica.
E’ fondamentale condurre l’ allievo a lavorare su

-forme

-livelli

-ritmi

Nei corsi avanzati si può lavorare anche con partner, spiegando le chiavi dell’ improvvisazione, punti di energia, centro interno, centro esterno.

 

REPERTORIO

Verranno analizzate coreografie di repertorio di T. Brown ed altri autori contemporanei.

 

1.A CHI E' RIVOLTO IL CORSO ?

Il corso di formazione D.I.A. è rivolto a tutti coloro che vogliono completare il loro percorso formativo e che non hanno avuto la possibilità di concludere gli studi in enti lirici o privati ma anche a tutti i docenti che vogliono essere aggiornati sulle nuove tecniche e al perfezionamento della danza.

2.OBIETTIVO DEL CORSO:

Il corso di formazione D.I.A.  ti fornirà nozioni per costruire la tua lezione di danza classica per valutare e correggere i difetti. Basi di anatomia del corpo umano per allievi dal I° al IV corso.

3.TITOLO RILASCIATO:

Previo il superamento di un esame scritto/teorico si otterrà alla fine del corso il DIPLOMA DI MAESTRO DI DANZA CLASSICA ACCADEMICA.

4.COME SI ACCEDE AL CORSO:

Ammissione tramite presa visione curriculum personale, con conversione del titolo esistente - corso live e non registrato, gli orari si intendono settimanali.

5.COME ESSERE AMMESSI AL CORSO:

Il corso di formazione è a numero chiuso, i candidati verranno ammessi al corso tramite la valutazione del proprio curriculum, per partecipare al corso di formazione bisogna aver raggiunto la maggiore età.

 

Modalità di Pagamento:

CONTRIBUTO CORSO in un'unica soluzione

Scarica la cedola di partecipazione al corso

*CORSO A NUMERO CHIUSO, PRENOTATI PER ASSICURARTI IL TUO POSTO ALL'INTERNO DELLA CLASSE

Modalità di Pagamento:

Tutte le quote di adesione dovranno essere versate tramite:

- bonifico su conto corrente postale intestato a D.I.A. codice IBAN IT 40 I 0760115200001018594687

Contenuto Causale :

* Causale : Contributo di partecipazione Nome & Cognome

*La data riportata in locandina è dell'inizio del Corso

Corso a numero chiuso, ingresso tramite valutazione curriculum

 

Per info: 331 799 52 77 f.danzeitalia@gmail.com

Organizzazione

Export

Location

Condividi questo evento


Instagram


GLI SPONSOR ASI & D.I.A.

CONTATTI 

Telefono:
02 56 56 75 40 / 081 37 99 043
Whatsapp:
+39 331 7995277
Info e assistenza:
info@asidanza.it
Uffici:
Via Sant' Antonio Abate N° 7, 84018 Scafati SA

ASI Danza

Settore Nazionale Danze Artistiche e Moderne di A.S.I.  ( Ente di Promozione Sportiva Riconosciuto dal C.O.N.I. )