Circolare 35-2020, sul DPCM del 24 ottobre


ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM


ASI prosegue nella sua opera di informazione legata al DPCM del 24 ottobre. Nella giornata di oggi gli organi centrali hanno predisposto una circolare, già inviata ai Comitati Regionali e Provinciali del nostro Ente, ai Responsabili Nazionali di Settore e a quelli di Disciplina. 

OGGETTO: DPCM 24 ottobre 2020
Come è noto la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha emanato un nuovo DPCM pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 265 del 25-10-2020, che è entrato in vigore da oggi 26 ottobre 2020 a tutto il 24 novembre p.v. I contenuti del nuovo testo introducono restrizioni e nuove disposizioni in sostituzione del precedente DPCM 13 ottobre 2020, integrato dal DPCM 18 ottobre 2020.

Tenuto conto delle misure introdotte dal nuovo Decreto, invitando tutti al massimo senso di responsabilità sino a nuove ulteriori disposizioni, si ritengono sospese tutte le attività dell’Ente che non abbiano rilevanza nazionale precedentemente avviate e autorizzate.
La pratica al chiuso di attività come danza, yoga, attività olistiche etc, posta in essere da associazioni o società sportive dilettantistiche o associazioni culturali e da ritenersi sospesa.
Pertanto i settori aderenti alla manifestazione nazionale ASIADI 2021 (in programma a Lignano Sabbiadoro a giugno 2021) e alle altre manifestazioni ASI di carattere nazionale e internazionale (da indicare esplicitamente nelle richieste di iscrizione), possono richiedere alle società loro affiliate formale iscrizione a tali manifestazioni poiché rientranti in quelle promosse dall’Ente ai sensi di quanto previsto dal DPCM.
Tale richiesta da inviare alle società dovrà essere corredata dal regolamento di settore e dal regolamento tecnico, specificando altresì che ogni atleta sarà registrato su un apposito elenco, da restituire al settore di competenza, e dovrà essere in possesso del certificato medico.
Gli atleti possono svolgere il regolare allenamento preparatorio nel rispetto delle norme sul distanziamento già comunicate in precedenza e nei limiti imposti dalle norme.
I settori tecnici dovranno fornire alla Segreteria Generale le richieste di iscrizione alla manifestazione al fine di consentire alla struttura centrale la trasmissione delle informative ai Comitati Periferici che provvederanno loro volta alle informative alle proprie associazioni.
In estrema sintesi quindi all’Art.1 comm.9 lett. f) viene precluso lo svolgimento di qualsiasi attività di sport da contatto. In qualità di Ente di Promozione Sportiva gli unici eventi consentiti sono quelli a carattere nazionale degli sport individuali e di squadra (Art.1 comm.9 lett. g); sono quindi sospese anche le attività a carattere regionale al pari di quelle provinciali.

Viene confermata la possibilità di svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività salvo che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti;

Questo significa che determinate discipline sportive che non prevedono il contatto quali ad esempio il golf, la vela, l’equitazione o l’orientamento nel rispetto dei protocolli stabiliti dagli Organismi Sportivi potranno continuare ad essere svolte, anche nell’ambito di competizioni sportive amatoriali.

Sono sospese le attività svolte al chiuso all’interno di palestre, piscine, centri ricreativi, fatte salve le attività svolte da atleti in preparazione di gare ed eventi a carattere nazionale degli sport individuali e di squadra (Art.1 comm.9 lett. g);

Le attività sportive di base e le attività motorie in genere svolte all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall’Ufficio per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI). Potranno operare, invece, i personal trainer o i maestri di tennis con attività svolta all’aperto.
Ne deriva che ogni pratica sportiva o motoria individuale, potrà essere svolta anche in impianti sportivi definiti come tali “purchè all’aperto”. Nel rispetto dei protocolli degli Organismi Sportivi, discipline come l’atletica leggera potranno ad esempio essere svolte anche a livello amatoriale e territoriale.

In questo nuovo e difficile momento allo scopo di fornire tutto il necessario sostegno, invitiamo tutti ad attendere ed attenersi alle sole comunicazioni ufficiali dell’Ente e della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per lo Sport, promuovendo così una comunicazione chiara ed omogenea. ASI non si riterrà responsabile di interpretazioni e disposizioni diverse da quelle riportate nella presente circolare.

ASI sta impegnando ogni sua energia in difesa dei nostri affiliati e della loro essenziale e poco considerata funzione sociale, rappresentando alle Istituzioni l’urgenza di interventi di sostegno economico concreti e adeguati.


Fonte : ASI Nazionale


ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM



ISCRIVITI AL CANALE INSTAGRAM



Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Instagram


GLI SPONSOR ASI & D.I.A.

CONTATTI 

Telefono:
02 56 56 75 40 / 081 37 99 043
Whatsapp:
+39 331 7995277
Info e assistenza:
info@asidanza.it
Uffici:
Via Sant' Antonio Abate N° 7, 84018 Scafati SA

ASI Danza

Settore Nazionale Danze Artistiche e Moderne di A.S.I.  ( Ente di Promozione Sportiva Riconosciuto dal C.O.N.I. )